giovedì 4 febbraio 2010

Segnalazioni: The Running Man.





Tratto da un libro del 1982 di Stephen King, che allora si firmava Richard Bachman. La vicenda è ambientata negli anni 2017 e 2019, quando un collasso economico ha trasformato gli Stati Uniti d'America in un regime autoritario. Richards è un pilota di elicotteri che si rifiuta di fare fuoco sui civili a Bakersfield, California, durante una sommossa per il cibo. Viene incastrato dalla propaganda di Stato per il risultante massacro. Imprigionato, riesce ad evadere, ma viene catturato e costretto a giocare a L'uomo in fuga. Questo show è ritratto in stile gladiatorio ed ambientato in un quartiere terremotato di Los Angeles, in cui molti "corridori" tentano di sopravvivere, mentre vengono cacciati dagli "inseguitori" (che somigliano a wrestler professionisti, con armi personali, costumi e soprannomi), due compagni di Richards vengono brutalmente uccisi. Durante lo svolgimento del film Richards alla fine crea un gruppo di "corridori" che iniziano a lottare contro il network TV organizzatore de L'uomo in fuga.
Il film termina in crescendo (diversamente dal libro, in cui ogni capitolo era segnato come un conto alla rovescia: "Meno 100..."), con i buoni che battono i cattivi. Nel romanzo di King il protagonista si suicida schiandandosi, stile kamikaze, con un velivolo contro il grattacielo del network TV.

Nessun commento: