giovedì 12 novembre 2009

Passo-e-chiudo.

Volevo occupare questo spazio per una umile proposta al popolo di Meltingminds: tornare a parlare di noi. Sì, lo so, il tempo è poco e del resto esiste già Facebook - tramite il quale, le biografie altrui si evolvono come dispacci ANSA: ma proviamo, per una volta, a tornare alle idee, alle opinioni, ai piccoli grandi racconti della vita di tutti i giorni, fossero anche a cadenza settimanale o mensile. Non solo serietà, anzi, ma realtà, quella sì. Finiamola, insomma, col postare solo video/testi di canzoni/copia-e-incolla (e mi includo in questa pratica, beninteso) o riferimenti criptici ad eventi accaduti la-sera-prima-al-bar, di cui è ignaro il 90% dei lettori. Che poi siamo noi, mica il mondo intero.
Dunque un'invito a riflettere(ci), quando capita, se capita, senza impegni: usare un cellulare d'ultima generazione come walkie-talkie è un peccato, ma forse anche questo è il racconto di qualcosa. Un saluto.

4 commenti:

Zed Books ha detto...

buona idea.
io voto sì!
F

Jallo ha detto...

io voto sì se paulmoss promette di non scrivere più di 2000 battute alla volta :)

Anonimo ha detto...

farò del mio meglio!:D

Ema ha detto...

l'importante è che i riferiemnti non siano più criptici ;-), ma siano condivisi... ;-)